Patrimonio storico

Nel Carso troviamo molti castellieri. I primi castellieri risalgono al periodo medio dell’età del bronzo, altri sorsero all’età del ferro fino all’insorgere della civiltà romana. I castellieri erano insediamenti protetti da mura in pietra, la cui forma, altezza e larghezza si configurava alla morfologia del terreno e alla loro funzione, per cui erano ben fortificati specialmente sui lati maggiormente esposti, mentre gli altri lati erano delimitati da semplici mura, le cui rovine conferiscono ancora oggi un’impronta particolare al paesaggio. L’insediamento era costituito prevalentemente da abitazioni quadrangolari, fatte con sassi o rami, il cui interno era formato da una parte diurna, un focolare e una dispensa. Per la cultura dei castellieri è caratteristica la sepoltura dei defunti in tumuli di famiglia, in ogni caso lontano dai castellieri o in tombe di famiglia. Non si sa con precisione chi fossero i primi abitanti dei castellieri; fonti romane sostengono che fossero abitati dagli Istri, popolo di origine illirica.  

Nel territorio di Komen il castelliere più grande si trova a Volčji Grad, altri, di dimensioni minori, sono situati nei pressi degli abitati di Ivanji Grad, Sveto, Hruševica, Kobdilj e Štanjel. Rari sono i castellieri risalenti al medioevo. 

Castelliere preistorico su Santa Caterina, Škrbina

I resti di un castelliere preistorico.
più

Castelliere, Ivanji Grad

Resti di un castelliere preistorico.
più

Debela griža, Volčji Grad

Il piu grande castelliere del Comune Komen.
più

Gledanica, Štanjel

Il colle di Štanjel, detto anche Turn, si trova sul confine tra l’Altipiano Carsico e la Valle del Vipacco.
più

Il castelliere di Martinišče, Sveto

Martinišče contenga due castellieri (Martinišče e Miklavž).
più